12 marzo 2008

visita ufficiale di B.16 negli USA: gay cattolici si organizzano per riceverlo come si merita

Il Rainbow Sash Movement, organizzazione americana per i diritti lgbt nella
chiesa cattolica, sta preparando una serie di proteste contro la visita del
papa negli Stati Uniti il mese prossimo. Una di queste iniziative è invitare
tutti i "cattolici di buona volontà" a sommergere con una pioggia di cenere
la "papamobile". "Le ceneri sono un antico ed appropriato saluto per un
peccatore che ha causato tanta divisione e sofferenza nella chiesa", dicono
i rappresentanti di RSM. "Lo saluteremo anche con i fischietti, come quelli
che sono stati usati dai polacchi per esprimere vergogna per la violazione
dei diritti umani da parte del governo comunista prima della fine della
guerra fredda. Sarà un sonoro richiamo alla riforma cui il papa non potrà
essere sordo."
Il papa, che si è esplicitamente opposto ai pari diritti per le persone
lgbt, visiterà Washington e New York tra il 15 e il 20 aprile e incontrerà
il presidente Bush, rivolgendosi anche alle Nazioni Unite. E' la prima
visita ufficiale di Benedetto XVI negli Usa, paese che il suo predecessore
Giovanni Paolo II ha visitato sette volte. Il Movimento Rainbow chiede una
riforma della chiesa su vari temi, dal matrimonio per i preti ad una azione
più forte contro i vescovi che proteggono gli abusi pedofili. "Non faremo
azioni dentro le chiese ma interverremo fuori della St. Patrick's Cathedral,
a Ground Zero, nelSt. Joseph's Seminary e nello Yankee Stadium in segno di
disgusto per il modo in cui lo scandalo degli abusi del clero è stato
gestito durante il suo pontificato".
http://www.pinknews.co.uk/news/articles/2005-7073.html

Nessun commento: