28 aprile 2008

OMODIARIO ELETTORALE [1]

Alemanno: ''Sarò il sindaco di tutti''. Rutelli: ''Sconfitto sulla sicurezza''

Il neo primo cittadino della capitale: ''Senza divisioni o pregiudizi''. E sottolinea: ''Non so se questa vittoria sia più importante delle politiche, ma è di certo una svolta'' (guarda il video). Fini: ''Vittoria storica''. Il vicepremier uscente chiama l'esponente del Pdl: ''Grande amarezza ma ho fatto il mio dovere''. Al Pd la provincia di Roma e i comuni di Pisa, Sondrio, Udine e Vicenza. Al Pdl 3 Province su 5

"Garantisco che sarò il sindaco di tutti senza divisioni o pregiudizi". Così Gianni Alemanno(nella foto) ha parlato durante la conferenza stampa nel suo comitato in via Salandra. "La lunga battaglia si è conclusa con la nostra vittoria. Dedico - ha aggiunto - questa vittoria anche a Gianfranco Fini perché abbiamo chiuso dopo 15 anni la partita. Ringrazio coloro che mi hanno votato e anche coloro che non mi hanno votato".

"Non sta a me dirlo. Certamente è un risultato che va al di là degli schieramenti tradizionali e che apre una fase nuova che archivia almeno gli ultimi venti anni di contrapposizioni", aggiunge l'esponente di An rispondendo alla domanda se ritenga questo risultato più importante della vittoria del Pdl alle ultime elezioni politiche.

Poi passa alla sua priorità, la sicurezza. ''Dopo essere andato a trovare il marito della signora Reggiani per dirgli 'mai più' una cosa simile, andrò dal prefetto. Il mio primo impegno sar la lotta al degrado''. ''Voglio portare Roma dentro l'Europa e al centro del Mediterraneo'', ha detto Alemanno.

"L'aggettivo 'storico' viene spesso abusato, ma in questo caso lo possiamo davvero usare". Così il presidente di Alleanza nazionale Gianfranco Fini commentando, al comitato elettorale di Gianni Alemanno, la vittoria dell'esponente Pdl.

"Oggi ho avuto una sconfitta e provo un'amarezza grande", ha confessato Francesco Rutelli, parlando nella sede del suo comitato elettorale dopo il risultato negativo delle elezioni. "Da parte mia - tiene a sottolineare - penso di aver fatto il mio dovere e nella mia vita pubblica ho avuto tante soddisfazioni e anche successi". Quanto al domani immediato, "so che abbiamo importanti energie in campo nel Partito democratico, in cui ho creduto e continuo a credere; e nel centrosinistra romano, nel quale ho fiducia che abbia le risorse per guardare al suo futuro". Quindi sottolinea: "Mi sono messo a disposizione della mia coalizione e di Roma e sapete quanto io ami la mia città. Mi sono lanciato in questa campagna elettorale con passione e senza risparmio, pur sapendo che c'erano molte difficoltà da superare".

"L'elemento decisivo di questa sfida per il Campidoglio - ha poi voluto sottolineare Rutelli che ha chiamato Alemanno per fargli gli auguri - è stata la ventata di destra che, per il Comune di Roma, si è riassunta nella questione della sicurezza". "Ci sono state strumentalizzazioni anche pesanti - accusa il vicepremir uscente - ma occorre anche riflettere bene sui limiti del centrosinistra circa il tema della sicurezza".

Quando il dato del voto per il Comune di Roma e per la sua Provincia si èoramai delineato, Rutelli ha individuato un elemento particolare che ha giocato a suo sfavore: "Tutti quegli elettori che hanno votato per il nostro candidato Zingaretti alla Provincia e per il candidato del centrodestra Alemanno al Comune di Roma. Questo dato andrà analizzato molto bene". "Almeno, Zingaretti ha vinto...Questa è una notizia positiva. Spero che si vinca anche in diversi Municipi che sono in ballottaggio, dopo i 10 che il centrosinistra ha già vinto al primo turno".

[ADNKRONOS]

Nessun commento: