26 aprile 2008

VERSI IN VERSI

Il concorso letterario “Versi inVersi” rappresenta qualcosa di innovativo nel panorama italiano. La sua unicità deriva dalla presenza della sezione a tematica omosessuale affiancata a quella del tema libero per opere di poesia e di narrativa.

Le finalità comprendono tutte quelle proprie di un qualsiasi concorso letterario, in particolare promuovere la produzione culturale diffusa e far conoscere autori poco o per nulla conosciuti ma spesso molto meritevoli. In particolare, la poesia che ancora oggi dispone di pochissimo spazio nel contesto della grande editoria, troppo influenzata da esigenze di mercato.

All’interno di queste finalità, ci interessa in particolare di far emergere la produzione a tematica LGBT indipendentemente dall’orientamento sessuale dell’autrice o dell’autore, poiché su questi temi nel nostro Paese si pubblica ancora molto poco e in gran parte di autori stranieri.

Crediamo però che dare spazio alla produzione a tema omosessuale sia più fecondo se avviene in un contesto aperto al confronto con la produzione culturale complessiva. Da qui deriva la scelta di premiare contemporaneamente le opere a tema libero.

Pensiamo infatti che facilitare la comunicazione e la relazione tra soggetti, temi e identità specifiche ma tra loro differenti sia il primo presupposto per promuovere cultura oggi.

Coerentemente con questa idea, “Versi inVersi” è un concorso fortemente proiettato, in termini di promozione e diffusione, alla dimensione nazionale, laddove l’unico limite è costituito dalla lingua delle opere ammesse, l’italiano. Per questo motivo abbiamo chiesto a Delia Vaccarello di presiedere la Giuria del premio. Al contempo sarà una iniziativa culturale radicata nella nostra città, Brescia, la quale esprime la maggior parte della giuria. Tra i giurati spicca certamente la figura di Piera Maculotti, ma comprende anche professori, studiosi, poeti e scrittori; La premiazione delle opere selezionate sarà accompagnata da una conferenza su: “Umberto Saba ed Ernesto: identità allo specchio”, laddove Saba sintetizza idealmente poesia e narrativa e comprende al suo interno la tematica omosessuale.

Il premio per le opere premiate e per eventuali altre opere segnalate sarà costituito principalmente dalla pubblicazione in un volume edito dalla casa editrice Il dito e la luna di Milano, nostro convinto partner in questa iniziativa.

Nessun commento: