8 giugno 2008

OMODIARIO : INVITO ALLA LETTURA

CITIZEN GAY

Incontro con Vittorio Lingiardi che presenta al pubblico il suo saggio sui diritti di cittadinanza glbt.

Vittorio Lingiardi (1960), psichiatra e psicoanalista, è docente presso la facoltà di Psicologia 1 dell’Università La Sapienza di Roma, dove dirige la II Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste italiane e internazionali, ed è autore di diversi volumi nel campo della psicopatologia della personalità e della ricerca in psicoterapia. Per Raffaello Cortina Editore dirige la collana "Psichiatria, Psicoterapia, Neuroscienze".

Una volta erano discriminati per la loro devianza. Oggi perché chiedono di essere normali. Come mai gli omosessuali, storicamente marchiati come peccatori, invertiti o malati mentali vogliono adottare quell’ordine familiare che tanto ha contribuito alla loro sfortuna? Essere gay o lesbiche non è un merito né un demerito. È una cosa che capita. Eppure, in un clima di crescente omofobia, la dimensione affettiva di milioni di persone in Italia è tuttora sacrificata. La mancanza di una legge che ne salvaguardi il valore e la cittadinanza genera umiliazione, sofferenza, paura, odio collettivo. Non servono anatemi o concessioni. Serve un pensiero capace di sostenere una trasformazione antropologica. Perché uno Stato i cui cittadini sono più felici è uno Stato migliore.

martedì 10 giugno dalle 18,30 presso gli spazi della Libreria Rinascita Garbatella [www.rinascitaonline.it], via Prospero Alpino n. 48 .

Nessun commento: