14 agosto 2008

MI RICORDO ANSELMO

Car** tutt**,

il nostro e vostro amico Massimo Consoli scriveva solo un anno fa:


"Il prossimo 15 agosto e' l'anniversario della morte di Anselmo Cadelli (Sassari, 2 marzo 1950 – Roma, 15 agosto 2001), una colonna portante del nostro movimento nella Roma degli anni Settanta (soprattutto, ma non solo). Il suo contributo è stato immenso, la sua partecipazione continua, fin da quel giorno del 1976 in cui mise piede per la prima volta nella sede dell'Ompo's, la nostra associazione culturale, il nostro club privato, la nostra sede. Anselmo è stato uno di quei personaggi che trovano la loro realizzazione in un lavoro comunitario, a favore di se stessi, è vero, ma anche degli altri. E' stato il mio collaboratore più efficace, l'amico che m'è stato più vicino per un tempo più lungo di tanti altri.Insieme abbiamo fatto tante di quelle cose che m'è impossibile, ora, elencarle o anche solo ricordarle tutte.Ne menzionerò una soltanto. Quella che, forse, attraverserà gli anni e i secoli e contribuirà a farlo ricordare dai nostri pronipoti: l'aver avuto l'idea di quello spettacolo di gran successo che è stato, nel 1977-78, la commedia "Solo i Gay vanno in paradiso", che già nel titolo è tutta un programma!Chi vuole puo' andarlo a trovare, al cimitero 'Flaminio' di Prima Porta (Riquadro numero 113 bis, Fila 53, Fossa 3) (...) “

Caro Massimo, stai tranquillo!

Il 15 agosto, col sole cocente o con una pioggia scrosciante (ma sembra improbabile) una rappresentanza della F.M.C. si recherà a Prima Porta a rendere omaggio ad Anselmo con una gentile e gaya performance in loco.

Se siete curiosi, se volete ricordare Anselmo assieme a noi, se non avete nulla di meglio da fare, l'appuntamento è alla sua lapide a Prima Porta ( vedi sopra) in tarda mattinata, intorno alle 12.

Alba Montori

Nessun commento: