27 aprile 2009

GAY PRIDE, IERVOLINO: SIAMO ALLE SOLITE, LORO PROTESTANO NOI LOTTIAMO!

Roma, 24 aprile 2009

Dichiarazione di Massimiliano Iervolino, Presidente del Comitato referendario di liberazione “Ernesto Nathan” –Radicali e Repubblicani- e membro della Direzione di Radicali Italiani:

"Era tutto previsto, il solito gioco delle parti. Chi ci rimette sono le coppe di fatto che, sinceramente, di questo patetico teatrino non sanno che farsene.

Assistiamo ad uno spettacolo indecoroso, una destra romana lontana anni luce da quella europea ed un Partito Democratico che ha la faccia tosta di accusare gli altri senza un minimo di ritegno. Tutto questo accade anche grazie ai giornali che puntano i riflettori sulla polemica: patrocinio sì, patrocinio no! Mentre nulla dicono su leggi, delibere ed iniziative collegate.

Ma da oggi saremo tutti più contenti. La Regione Lazio ha dato il patrocinio al Gay Pride. Sinceramente imbarazzante! L’Assessore Tibaldi dichiara di sostenere la difesa delle pari opportunità di tutti e di tutte, ma davvero? Allora perchè in quattro anni la Giunta di cui fa parte non ha fatto nulla per approvare una legge sulle coppie di fatto? E perché hanno continuato a finanziare la legge sulla famiglia di Storace? Lo ripeto, sono queste cose che interessano alle coppie di fatto non certo i patrocini. Per questi motivi, due degli otto referendum regionali su cui stiamo raccogliendo le firme riguardano questi temi.

Andiamo avanti nella convinzione che la situazione politica attuale abbia bisogno di un’iniziativa forte che parta dal basso, una vera e propria liberazione dalla partitocrazia. Ci affidiamo alla gente per ri-portare questi temi al centro del dibattito nella speranza che i “paladini” della partecipazione non la ostacolino.

p.s Ieri sera, all’ambasciata italiana presso la Santa Sede, si è festeggiato il IV anno di pontificato di Benedetto XVI, il parterre era rappresentato principalmente da parlamentari dell’opposizione!

Nessun commento: