24 ottobre 2009

APPELLO AI MEDIA PERCHE' PRATICHINO IL RISPETTO DELLE PERSONE TRANSESSUALI

TRANSESSUALE AL MASCHILE O AL FEMMINILE: APPELLO AI MEDIA AD AVERE MAGGIOR RISPETTO PER LE PERSONE TRANSESSUALI. E’ VERO CHE POSSONO ESSERE DEFINITE ANCHE Al MASCHILE MA NON IN QUESTO CASO.

dichiarazione di Sergio Rovasio, Segretario Associazione Radicale ‘Certi Diritti’:

“In questi giorni e ore sui media si torna a parlare di transessuali per vicende di cronaca (e politica) che non intendiamo qui commentare. Ma v’è un fatto che merita invece una nostra segnalazione-appello ai media.

Definire al maschile la persona transessuale protagonista dei fatti di questi giorni è un errore. Difatti la persona di cui si parla è una transessuale, non ‘un’ transessuale.

Con la parola transessuale si indica generalmente una persona che persistentemente sente di appartenere al sesso opposto a quello anagrafico e fisiologico. E questo è il caso oggi della persona transessuale protagonista dell’attenzione dei media.

Vero è che la realtà transessuale riguarda entrambe le direzioni di ‘transizione’: esistono persone transessuali maschi transizionanti femmina e transessuali femmine transizionanti maschio.

La persona transessuale di cui si parla oggi riguarda il primo caso”.

Nessun commento: