15 febbraio 2010

NEWS DA 'CERTI DIRITTI'

per la cortesia di Sergio Rovasio

Regionali Lazio, Polverini: matrimonio non e' priorita' per i gay

Roma, 15 FEB (Velino) - "Ho tanti amici gay e non penso che il matrimonio o l'adozione siano una loro priorita'. Le persone che conosco io vogliono semplicemente poter vivere serenamente questa loro condizione". Lo ha detto Renata Polverini, candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, nel corso della trasmissione tv di approfondimento politico KlausCondicio, condotta da Klaus Davi. Durante l'intervista Polverini ha parlato della sua vita privata, rivelando che non esclude di adottare un bambino. "Avere un bambino? - ha detto -. Io ho tanti anni, quindi dovrei fare un miracolo, pero' siccome qualcuno dice che ne ho fatti gia' di miracoli, chi lo sa? Abbiamo pensato all'adozione, il problema e' che si tratta di un percorso molto difficile, a volte risulta veramente un cammino pieno di ostacoli, difficile da realizzare. Nella mia vita non ho mai escluso nulla, quindi tenderei a non escludere nemmeno questa eventualita'". Polverini ha poi escluso un coinvolgimento dei suoi familiari nella campagna elettorale.

"Non mi piace coinvolgere i familiari in quella che e' una battaglia politica personale - ha spiegato -. Molto spesso tirare per forza dentro le persone che ti sono accanto non fa bene. Si tratta certamente di una scelta che si condivide con la famiglia, ma a volte si vuole parlare poco della vita privata per non turbare quella che e' la vita delle persone che all'interno della famiglia condividono con te una storia.

Detto questo, un black out totale di questi tempi mi pare impossibile".

Regionali, Arcigay a Polverini: Priorita' e' pari diritti

Roma, 15 FEB (Velino) - "Le persone lesbiche e gay vogliono pari diritti: essere, cioe', uguali a tutti gli altri cittadini. Cio' vuol dire anche la possibilita' di accedere al matrimonio civile. Solo in questo modo possiamo vivere serenamente, come tutti. A Renata Polverini ribadisco, quindi, la nostra proposta fatta anche alla candidata del centrosinistra, Emma Bonino: un incontro pubblico in cui confrontarsi con le domande e le esigenze reali della nostra comunita' per dare risposte che l'Amministrazione regionale ha il dovere di tradurre, nei prossimi anni, in progetti concreti. Solo cosi' potra' conoscere quali sono le nostre priorita'". E' quanto dichiara in una nota il presidente di
Arcigay Roma, Fabrizio Marrazzo, in merito alle dichiarazioni della candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, Renata Polverini.

GAY. CONCIA (PD): VUOL DIRE CHE POLVERINI NON VERRA' A MIE NOZZE? L'HO GIA' INVITATA E LEI, DA AMICA, HA ACCETTATO

(DIRE) Roma, 15 feb. - "Capisco le esigenze della campagna elettorale, ma Renata Polverini sa bene che, da amica, l'ho invitata al mio matrimonio e lei ha accettato. Al contrario di quanto afferma Renata io, come tanti omosessuali ed eterosessuali, vorrei poter vivere serenamente sposata con la mia compagna. L'unica differenza e' che gli eterosessuali lo possono fare e noi omosessuali no". Cosi' Anna Paola Concia, deputato del Pd.

(LZ) GAY. CONCIA A POLVERINI: NON VERRAI AL MIO MATRIMONIO?
"L'HO INVITATA E HA PURE ACCETTATO".

(DIRE) Roma, 15 feb. - "Capisco le esigenze della campagna elettorale, ma Renata Polverini sa bene che, da amica, l'ho invitata al mio matrimonio e lei ha accettato". Lo dice in una nota la deputata del Pd, Anna Paola Concia.

"Al contrario di quanto afferma Renata io, come tanti omosessuali ed eterosessuali, vorrei poter vivere serenamente sposata con la mia compagna- conclude Concia- L'unica differenza e' che gli eterosessuali lo possono fare e noi omosessuali no".

(LZ) GAY. CORSO PER DIPENDENTI COMUNE SU ORIENTAMENTO SESSUALE CAMPIDOGLIO: 6 INCONTRI, SI COMINCIA DOMANI E SI FINISCE 6 APRILE

(DIRE) Roma, 15 feb. - L'assessorato alle Politiche culturali e della Comunicazione del Comune di Roma promuove un corso di formazione e informazione, riservato ai dipendenti capitolini, sui temi dell'omosessualita' e delle tematiche ad essa correlate.

E' quanto si legge in una nota del Campidoglio. L'iniziativa, spiega la nota, e' stata promossa dal "Tavolo di coordinamento permanente sull'identita' di genere e l'orientamento sessuale" che annovera, oltre ai rappresentanti del Campidoglio, 17 associazioni, fondazioni e organizzazioni, tra le quali il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, Agedo Roma, Arcigay, Arcilesbica, Azione Trans, Di Gay Project e Cgil-Ufficio Nuovi Diritti.

Il ciclo di incontri dal titolo "Orientamento sessuale e identita' di genere" inizia domani, 16 febbraio, con un primo seminario finalizzato a fare chiarezza sui termini gay, lesbica, eterosessuale, transessuale e bisessuale, aggiunge la nota, e si concludera' il prossimo 6 aprile, alla presenza dell'assessore capitolino alle Politiche Culturali e della Comunicazione, Umberto Croppi, al termine di un percorso formativo articolato in sei incontri.

Tante le tematiche toccate nei quasi due mesi di corso: il 23 febbraio il programma prevede un incontro sui temi dell'omosessualita', omofobia e coming out, mentre il 2 marzo su Trans e Transfobia, continua la nota. Nell'appuntamento della settimana successiva, il 9 marzo, verra' poi affrontato l'argomento "Corpo, sessualita', identita': il ruolo dei processi culturali nella definizione dei quadri normativi", mentre il 30 marzo sara' dedicato alla questione del "Come relazionarsi con le persone LGBT: promuovere la sicurezza".

Il corso, rivolto in particolare ai dipendenti degli uffici anagrafici degli U.R.P. e del Corpo di Polizia Municipale, conclude la nota, avra' luogo presso la Scuola di Formazione Vigili Urbani di piazza di Cinecitta', 11 (Municipio X).

Nessun commento: