30 aprile 2010

"RAINBOW BUS" CONTRO GLI SCHIAFFI !


Noi, rispondiamo così ai vostri schiaffi.

Lancio l'idea dell'Bus Rainbow, trasformiamo l'offesa subita(schiaffi e botte, violenze psicologiche, negazioni dei diritti fondamentali, umiliazioni pubbliche e private), in un'iniziativa divisibilità omosessuale e trans/intersessuale.

Tutti a bordo! Saliamo in massa con le nostre bandiere rainbow, nei luoghi dell'offesa, che siano bus, metro, treni , ecc..

idea Flash

perché: Aggressione del Sabato sera (24 Aprile 2010) alla fermata Trastevere sulla linea Bus N8 a Roma.
percorso: si sale in quella stazione (Stazione Trastevere) e si scende a Termini.
come: con le nostre bandiere Rainbow e dei volantini informativi.

chi volesse partecipare invii una mail amailto:avandilli@gmail.com

ARCIGAY, VOLANTINAGGIO SU BUS DOPO AGGRESSIONE A ROMA

(ANSA) - ROMA, 28 APR - Arcigay Roma, ArciLesbica Roma e l’Associazione ‘Fondazione Luciano Massimo Consoli’ preparano una "iniziativa contro l'omofobia dopo l'aggressione a un ragazzo gay di 22 anni avvenuta nella notte tra sabato 24 e domenica 25 aprile". In particolare "venerdì 30 aprile - annuncia il presidente di Arcigay Roma Fabrizio Marrazzo - a partire dalle 13 dal terminal degli autobus della stazione Termini, in piazza dei Cinquecento, saliremo a bordo degli autobus e distribuiremo una campagna contro l'omofobia pensata e realizzata proprio dopo questo terribile episodio. Volantini e materiale informativo con cui vogliamo raccontare ai cittadini quello che è avvenuto - spiega ancora Marrazzo - e chiedere di aiutarci a denunciare e di impegnarsi, ogni giorno, in una battaglia comune contro ogni forma di intolleranza e per l'uguaglianza". "In autobus raggiungeremo molte piazze della città - spiega il presidente di Arcigay - e anche Trastevere, dove passava il bus proprio mentre avveniva l'aggressione. A distribuire il materiale un gruppo di volontarie e volontari che avranno con loro la bandiera di Arcigay, il simbolo che gli aggressori hanno visto su una spilla del ragazzo. Ci auguriamo che si uniscano anche molte altre persone".(ANSA).

Nessun commento: