19 giugno 2011

GRAVISSIMA DECISIONE DELLA CORTE D’APPELLO DI BOLOGNA: DIVORZIO DI STATO

ALLA COPPIA BOLOGNESE VA FORTE E AFFETTUOSA LA SOLIDARIETA' DELLA ASSOCIAZIONE ‘FONDAZIONE LUCIANO MASSIMO CONSOLI’

IMPORRE IL DIVORZIO, CONTRO LA VOLONTA' DELLA COPPIA, PERCHE' UNO DEI DUE PARTNER HA CAMBIATO SESSO, E' GRAVE E VIOLA I DIRITTI CIVILI E UMANI DELLA PERSONA.

Comunicato Stampa dell'Associazione Radicale Certi Diritti:

E' gravissimo quanto deciso dalla Corte d'Appello di Bologna che ha imposto ad una coppia di Bologna il divorzio perché uno dei due partner ha cambiato sesso. Questo è un evidente caso di violazione dei diritti civili e umani della persona. Ci sono tutti i presupposti per presentare un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo contro l'Italia.

Vogliamo esprimere alla coppia di Bologna tutta la nostra vicinanza e solidarietà.

La nostra Associazione ha già incardinato alcune iniziative giudiziarie alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo a causa di evidenti discriminazioni nei confronti di coppie dello stesso sesso e offrirà il suo aiuto e supporto anche alla coppia di Bologna.

La strada per la piena uguaglianza dei diritti deve andare avanti. Il tentativo di Stato di 'normalizzazione' della coppia è un atto impositivo gravissimo e del tutto inaccettabile.".

Nessun commento: