16 febbraio 2013

Certi Diritti newsletter 15 febbraio 2013: "Io m'impegno" appello per un'Italia dei diritti

LogoCD


Ciao tutt**,

sono già tantissime le sottoscrizioni a "Io m'impegno", l'appello lanciato da Certi Diritti non solo ai candidati ma a tutti i cittadini che intendono impegnarsi insieme a noi su sette punti per un'Italia più libera e senza sessuofobia.
Leggete i sette punti, sottoscriveteli e aiutateci a diffondere l'appello >

Contribuite o iscrivetevi a Certi Diritti, solo così riusciremo a portare avanti le nostre battaglie per i diritti civili e la libertà sessuale >

Sergio Rovasio (AGL), Paola Concia (PD), Ivan Scalfarotto (PD), Sandro Gozi (PD), Guido Allegrezza (SeL) e Sharon Nizza (PDL) hanno già sottoscritto l'appello. Firma >

Sul nostro sito l'elenco di tutti gli iscritti a Certi Diritti candidati alle prossime elezioni politiche e regionali >

Save the date: il congresso si svolgerà il 6 e 7 aprile a Napoli.
Il 5 sarà anticipato da un incontro pubblico sulla prostituzione.

Il 16 febbraio a Roma Associazione Coscioni e Associazione radicale Certi Diritti organizzano un incontro sul tema 'Bambini, adolescenti e transessualità' >

Dopo Francia e Gran Bretagna anche in Austria pari dignità per il matrimonio tra persone dello stesso sesso >

La Polonia boccia le unioni civili nel secondo anniversario dell'assassinio di David Kato, brutte notizie giungono anche dalla Russia: Yuri Guaiana su Huffington Post.

A Milano la nostra associazione ha organizzato una manifestazione contro la 'legge sulla propaganda gay' approvata dalla Russia. Radio Radicale l'ha documentata.
A differenza di Milano e Venezia, a Torino, altra città legata a San Pietroburgo, tutto tace. Ma si moltiplicano in molte città italiane iniziative per contrastare la legge anti gay.

Certi diritti ha anche inviato, insieme ad altre associazioni LGBTI, una lettera appello al governo e ai partiti >

Ogni venerdì alle ore 15 su Radio Radicale 'Fuor di Pagina', la rassegna stampa commentata di Certi Diritti. Puoi anche scaricarla su iTunes o riascoltata sul sito della radio >

 

www.certidiritti.org


Nessun commento: