4 aprile 2014

Statement of the Lesbian, Bisexual, and Trans* Caucus and Allies At 58th Session of the United Nations Commission on the Status of Women

Promuovere l'inclusione LBT presso la Commissione sulla condizione delle donne

SOGI nel 2015: 'Bringing it' a CSW

Amici,

Come difensori per le questioni che alcuni ritengono "controverse", non ci aspettiamo cambiamenti prossimi facili o veloci. Così questo mese, al raduno annuale delle Nazioni Unite sui diritti delle donne, la Commissione sullo Status delle Donne (CSW), sapevamo che eravamo di fronte a una dura battaglia per il riconoscimento delle donne  lesbiche,  bisessuali e transgender.

E l'abbiamo fatta!

Quest'anno, la CSW si è concentrata sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (OSM) -8 obiettivi che comprendono l'educazione universale, l'accesso sanità, la parità di genere, la povertà e le questioni di totale eradicazione che sono di fondamentale importanza per le nostre comunità.

Nella nostra esperienza, la discriminazione basata sull'orientamento sessuale o sull'identità di genere spesso si perde in problemi più generali sullo sviluppo economico. Per rimediare a questa situazione, abbiamo organizzato due pannels pubblici di enorme successo per evidenziare come la violenza e la discriminazione contro le comunità LGBT ostacola il progresso in Asia, America Latina e nei Caraibi. ( Guarda i video del pannello qui ).

Sappiamo anche per esperienza che gli attivisti che lavorano per i diritti LGBT hanno bisogno di spazi sicuri per imparare e progettare insieme in anticipo e durante questi grandi incontri con i governi. Nel IGLHRC, abbiamo avuto in prestito il nostro spazio come un servizio fondamentale da poter offrire alla nostra comunità. Durante le riunioni CSW a IGLHRC, eravamo eccitati e umiliati dalla resilienza e  dalle intuizioni dei nostri partner in tutto il mondo.

Più che altro sappiamo per esperienza che i governi cercheranno di utilizzare questo tipo di forum per scambiare i nostri diritti a distanza. Quest'anno non ha fatto eccezione. Ma quest'anno,  a voce alta e con orgoglio abbiamo detto, NO ! IGLHRC ha aderito con 61 organizzazioni presenti al CSW per esprimere la nostra indignazione e per richiamare i governi a riconoscere le nostre esperienze e diritti.

Questo invito ad agire è il nostro manifesto per una ONU migliore.
 Come pensate di utilizzarlo per organizzare  il cambiamento per la vostra comunità  ?

Con calore e solidarietà,
Jessica Stern
Direttore esecutivo

PS Le foto in alto sono di pochi attivisti del LBT Caucus che hanno rappresentato i nostri problemi fino a tarda notte nei negoziati CSW Venerdì scorso, quando la sicurezza dell'Onu ha visto uno degli attivisti che indossava la camicia, e lei è stato buttato fuori! Nonostante questo ostacolo, continueremo a stare forte!

Nessun commento: