7 giugno 2008

OMODIARIO : TEMPO DI PRIDE ! TESTARDAMENTE A ROMA.

RomaPride osteggiato e testardo

La senatrice Vittoria Franco, ministra Pari Opportunità del Governo ombra, aprirà il corteo del RomaPride domani 7 giugno alle ore 16.00 a Piazza della Repubblica.

La senatrice del Pd mostrerà come si deve stare vicino a cittadine e cittadini che non hanno pari opportunità perché nei fatti sono discriminati e non sono tutelati da leggi. La ministra delle Pari Opportunità Mara Carfagna, invece, ha speso tutte le sue energie per sottovalutare i problemi delle persone omosessuali e transessuali e per screditare i Pride. Differenze che contano. Il corteo dunque partirà con un ministro che non c’è ma sembra vero, al posto di un ministro vero che è inesistente.

La Carfagna, come del resto il sindaco di Roma Alemanno, ha preso più volte le massime distanze dai Pride, non cogliendone valori ed esigenze. Il fatto che il RomaPride di domani abbia trovato così tanti ostacoli, a tal punto che gli è stata negata la piazza prevista da due mesi, in maniera pretestuosa e sostanzialmente ingiustificabile, dimostra che la politica ha influito profondamente. Del resto nessun fiato si è levato dal Campidoglio per risolvere l’assurda contrapposizione tra un coro dentro una chiesa e migliaia di cittadini di un corteo.

Inoltre anche l’appello di una settimana fa del Mieli al Vicariato è caduto nel vuoto. Nessuno si è voluto assumere la responsabilità vera di questo atto ingiustificato; omosessuali, transessuali e cittadini di Roma le risposte se le sanno dare comunque.

Domani tutti sfileranno fino a Piazza Navona, testardamente per un Pride così osteggiato e dunque più che mai necessario.

Rossana Praitano [Presidente Circolo di Cultura Omosessuale ‘Mario Mieli’]
Andrea Berardicurti [Segreteria Politica Circolo di Cultura Omosessuale ‘Mario Mieli’]

Nessun commento: