29 novembre 2013

Certi Diritti newsletter 29 novembre 2013

LogoCD

Seguici anche su Facebook | Youtube | Twitter

Ciao tutt**,

Questa è stata la settimana dell'atteso bilaterale Italia-Russia di Trieste. L'associazione Radicale Certi Diritti non ha potuto fare a meno di evidenziare la situazione orribile che vede protagonista il popolo russo per le tristemente note leggi liberticide approvate dalla Duma.

Venerdì 22 novembre abbiamo organizzato insieme a Famiglie Arcobaleno e il Circolo Arcobaleno Arcigay, in collaborazione con il Comitato per le Pari Opportunità dell'Università degli Studi di Trieste la conferenza I diritti umani nella Federazione russa di Putin: Libertà di espressione, minoranze, diritti, i cui lavori registrati sono a disposizione di chiunque sia interessato nell'archivio di Radio Radicale .

La Conferenza ha elaborato le dodici domande che le associazioni vorrebbero venissero fatte a Putin per comprendere quale trattamento verrà riservato ai turisti lgbti stranieri e ai cittadini russi anche in ottica delle Olimpiadi invernali di Sochi.

Per le notizie che riguardano l'Italia, questa settimana l'Associazione ha puntualizzato la sua posizione sui "contratti di convivenza" presentati dal Consiglio Nazionale di Notariato , ribadendo che l'unica soluzione per il superamento delle diseguaglianze resta il matrimonio egualitario, la cui regolamentazione è dovere del Legislatore italiano.

Il 7 dicembre avrà luogo a Roma la grande manifestazione "Love is Right ".Sul sito dell'iniziativa potrai trovare maggiori dettagli, comprese le indicazioni logistiche per coloro che vorrebbero recarvisi dal resto d'Italia.

Ti ricordiamo che il venerdì è il giorno di Fuor di pagina, la rassegna stampa curata da Certi Diritti in onda su Radio Radicale alle 15:00, scaricabile in podcast su iTunese disponibile in streaming quando vuoi sul sito di Radio Radicale >

La puntata di questa settimana sarà dedicata al bilaterale Italia-Russia di Trieste e alle numerose iniziative indette dalle associazione italiane per i diritti umani che lo hanno accompagnato, nonché alla manifestazione italiana del 7 dicembre a Roma rivolta alle istituzioni italiane per chiedere che vengano introdotte il prima possibile le riforme di civiltà da tempo lasciate in sospeso.

Con il tuo aiuto potremmo fare molto di più. Non riceviamo finanziamenti pubblici e tutto quello che facciamo dipende dall'autofinanziamento degli iscritti ISCRIVITI O CONTRIBUISCI A CERTI DIRITTI >



Nessun commento: