22 aprile 2015

Una vita in transizione tra Belgrado e Roma

Le avventure di vita di Alexandra in un libro 

Requiem rosa 

La storia di una transessuale nel conflitto dei Balcani

di Luka Petanovic.

"Non siamo noi a essere pericolosi, è la società che in noi vede un pericolo perché ha degli scheletri nell’armadio e li proietta su di noi. Come nel test di Rorschach, hai presente?"


20 aprile 2015

Piero Montana pubblica " Estasi", la sua nuova raccolta di poesie proibite.


Fuori commercio e riservata all'esclusiva lettura di critici, giornalisti, editori per recensioni ed eventuali edizioni da autorizzare, Piero Montana pubblica Estasi, la sua nuova raccolta di poesie proibite.

È una mistica dell'eros ai confini, se non dentro il cuore di una ineluttabile provocazione, quanto Montana ci propone con questa nuova raccolta di 35 componimenti omoerotici, in cui a prevalere è la voce imperiosa del sesso e dello scandalo, del sentimento religioso e della trasgressione.

Se eros è il nome segreto delle rose,- scrive il poeta- nel giardino di Sodoma le raccolgo nel profumo, nell'incanto di una mistica ed oscena profanazione.

[...]
Poeta underground, Montana ha già pubblicato clandestinamente, nell'ottobre del 1999, “L'angelo perverso”, un volumetto di poesie con prefazione di Massimo Consoli, uno dei fondatori del movimento gay italiano. [...] nel febbraio del 2000  ha mandato in stampa, in edizione privata, limitata a 50 esemplari fuori commercio, “W.C.”[...]

Tutta l'opera in versi di Montana, a partire dalla giovanile raccolta di liriche autobiografiche dal titolo “Breve rosario di Sodoma”, (premio “Triangolo Rosa Pier Paolo Pasolini-1976”), pubblicata solo nel febbraio 2001, è pervasa da una personale concezione spirituale, esoterica, occulta dell'omosessualità, risalente alla tradizione dimenticata di sette gnostiche e libertine.
Questa concezione pone al centro, al culmine della esperienza omosessuale, l'estasi, la ricerca del Dio nascosto, la contemplazione ossessiva, folgorante di Dio nel volto, nel corpo di un uomo, di un  ragazzo, che più riflettono, agli occhi del nostro poeta, l'immagine sublime del Creatore.

Poesie di Montana sono state pubblicate su storiche riviste omosessuali, quali “Ompo”, “Lambda” e “Aut” del circolo Mario Mieli.

M.M.

17 aprile 2015

Chiamata alla piazza: 5 ANNI DI ATTESA PER IL DIRITTO AL MATRIMONIO EGUALITARIO

Il 18 aprile alle 14 noi della Fondazione Consoli saremo davanti a Montecitorio per ricordare al Legislatore l’invito rivoltogli 5 anni fa dalle Corte Costituzionale.
 Per l'applicazione della sentenza della Corte Costituzionale n. 138 del 2010 ci sarà Manifestazione nazionale.

E voi che fate ? Non venite ?

    ****
news da Certi Diritti
Stop omofobia a scuola

Già raccolte quasi 18mila adesioni. Molte le personalità, da Chiara Saraceno 
a Gustavo Zagrebelsky,  da Oliviero Toscani a Luigi De Magistris
In soli cinque giorni dal lancio, sono già quasi 18mila le firme in calce alla petizione “Stop all’omofobia a scuola” promossa da A.ge.d.o., Arcigay, ArciLesbica, Associazione radicale Certi Diritti, Equality Italia, Famiglie Arcobaleno, Gay center  per una “scuola pubblica e laica”, “aperta alle trasformazioni sociali, un luogo fondamentale per contribuire alla produzione di identità, di tutte le identità: eterosessuali, omosessuali, bisessuali e transessuali”.
Firma qui .


+++ SAVE THE DATE: 5 ANNI DI ATTESA PER IL DIRITTO AL MATRIMONIO EGUALITARIO +++


Manifestazione nazionale per l'applicazione della sentenza della Corte Costituzionale n. 138 del 2010.
Il 18 aprile alle 14 davanti a Montecitorio ricorderemo al Legislatore l’invito rivoltogli 5 anni fa dalle Corte Costituzionale.
Aspettiamo anche te, preannuncia la tua presenza qui .


Unioni civili. Certi Diritti: in Commissione Giustizia passa testo Cirinnà. Si lavori per garantire un testo decente
 


“Il lavoro è ancora lungo e le forze parlamentari devono garantire un testo che non sia oggetto di compromessi con l’ala fondamentalista e clericale del Parlamento e che anzi superi alcuni aspetti critici. Noi dell’Associaizone Radicale Certi Diritti siamo a completa disposizione per confronti e suggerimenti nel corso della fase di emendamenti”


Revisione Periodica Universale: si conclude la procedura per l’Italia
 .


Così Yuri Guaiana: “L’Italia si è impegnata davanti al mondo a rispettare i diritti umani delle persone LGBTI e ha accettato persino una raccomandazione del Regno Unito che chiede di aprire il matrimonio civile anche alle coppie dello stesso sesso. Vedremo nelle revisione di medio termine a che punto saremo. Noi chiediamo al governo italiano fare in fretta, di attuare integralmente tutte le raccomandazioni accettate, soprattutto per quanto riguarda il matrimonio egualitario, e di destinare maggiori risorse per contrastare la discriminazione basate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere”

Leggi anche:

Firma e fai firmare:
La petizione rivolta al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, alla Giunta, al Consiglio Comunale e al Consiglio di zona 2 per la regolamentazione del lavoro sessuale attraverso la zonizzazione in vista di Expo .


#FuorDiPagina


È la nostra rassegna stampa radiofonica in onda ogni martedì alle 23:30 su Radio Radicale. Hai perso l’ultima puntata? Non preoccuparti, qui puoi ascoltare tutte le registrazioni in streaming.


Iscriviti!

...Perché con il nuovo anno alle porte abbiamo bisogno del tuo aiuto per portare avanti le nostre iniziative per la libertà e la responsabilità delle persone. Iscriviti per il 2015 Contribuisci .

Facebook
Twitter
Google+
Website

15 aprile 2015

Bloccare il nuovo ambasciatore francese da parte del Vaticano è inaccettabile.- Blocking of French gay ambassador by Vatican is unacceptable

13/04/2015
Il blocco dell'ambasciatore gay francese dal Vaticano è inaccettabile
Al Parlamento europeo Democratici e dei Liberali hanno oggi espresso profondo rammarico per l'atteggiamento del Vaticano, che dopo quattro mesi, continua a rifiutarsi di rispondere alla nomina del nuovo candidato ambasciatore francese, il diplomatico apertamente gay Laurent Stefanini. Le richieste del gruppo ALDE al Papa perché approvi la nomina del sig Stefanini e garantendo che tali decisioni sono basate strettamente sulla  competenza.

Commentando il silenzio del Vaticano, Cecilia Wikström (FP, Svezia), coordinatore ALDE della commissione LIBE, ha detto: "Mi piacerebbe pensare che questo è un malinteso e che il fallimento del Vaticano per rispondere alla nomina dei francesi ambasciatore è causa di pesanti oneri burocratici o amministrativi e non a causa dell'orientamento sessuale dell'ambasciatore. Se fosse questo il caso, il Vaticano commetterebbe una violazione senza precedenti dei diritti fondamentali. L'UE non cesserà mai la lotta alla discriminazione, a prescindere dal terreno di azione E vorrei citare il Papa stesso su questo tema:. `Chi sono io per giudicare un altro essere umano ? "
....
Blocking of French gay ambassador by Vatican is unacceptable 
Liberals and Democrats in the European Parliament have today expressed deep regret at the attitude of the Vatican, which after four months, still continues to refuse to respond to the appointment of the new openly gay French ambassador nominee, the diplomat Laurent Stefanini. The ALDE Group calls on the Pope to approve the appointment of Mr Stefanini and ensure that such decisions are strictly competency based.
Commenting on the silence of the Vatican, Cecilia Wikström (FP, Sweden), ALDE coordinator of the LIBE committee, said: "I would like to think this is a misunderstanding and that the failure of the Vatican to respond to the nomination of the French ambassador is because of heavy bureaucratic or administrative burdens and not because of the ambassador's sexual orientation. Would that be the case, the Vatican would be committing an unprecedented breach of Fundamental Rights. The EU will never cease fighting discrimination, irrespective of what the ground it is based on. And I would like to quote the Pope himself on this issue: `Who am I to judge another human being?' "
________________________________
For more information please contact:
Cristina Cartes Andres :
cristina.cartes@europarl.europa.eu
Web: http://www.alde.eu

28 marzo 2015

Una Nobile Rivoluzione": film documentario su Marcella di Folco

E' a Roma  da giovedì 27 Marzo a domenica 29 Marzo, ore 20:00: al  Nuovo Cinema Aquila proiezione del film "Una Nobile Rivoluzione", documentario di Simone Cangelosi sulla vita di Marcella Di Folco, leader del movimento LGBT italiano, scomparsa nel settembre 2010. 
All’indomani della morte di Marcella Di Folco, avvenuta nel 2010, Simone Cangelosi, regista del film e amico di Marcella, intraprende un viaggio che da Bologna lo porta a Roma, città di provenienza di Marcella, e dove avvia la sua ricerca alla scoperta di persone,  luoghi e ricordi che gli restituiscano la complessità della figura dell’amica.

Il documentario Una nobile rivoluzione si pone l’obiettivo di decifrare la dimensione storica di una delle figure più preminenti del movimento politico per i diritti civili italiano degli ultimi quarant’anni, Marcella Di Folco, leader del MIT (Movimento Identità Transessuale). La ricostruzione del film non vuol essere però ‘oggettiva’, ma compiuta attraverso il filtro  di una relazione intima, quella del regista stesso con la protagonista.

Nel film si intrecciano numerosi piani narrativi composti da una vasta eterogeneità di materiali audiovisivi e sonori: la vita di Marcella prima a Roma e poi, una volta donna, a Bologna raccontata dalla stessa Marcella e dalla voce dei parenti ed amici che Simone incontra oggi durante il suo viaggio; il ritratto di Marcella a cavallo tra la dimensione pubblica e quella privata come emerge dai materiali audiovisivi ufficiali e da quelli privati dei suoi amici e compagni bolognesi; il contrappunto delle vicende storiche italiane, che qua e là emergono sullo sfondo a incasellare le vicende personali di Marcella e le sue  battaglie all’interno della più vasta descrizione del paese. Infine il rapporto tra Marcella e Simone che, con andamento carsico, sempre ai margini dell’inquadratura, ci accompagna dall’inizio alla fine del film.

Sito del Film | Pagina Facebook