31 agosto 2015

Festeggiato il 190° compleanno di Ulrichs

Bellissima commemorazione quella del 190° compleanno di Karl Heinrich Ulrichs, con orgoglio allegria e tanto affetto. 
Tutti  hanno contribuito a rendere memorabile ancora una volta una ricorrenza che è ormai cominciata ad entrare a far parte anche del tessuto sociale di L'Aquila, ciascuno con la sua affettuosa presenza contro la diffusa omofobia strisciante e le problematiche post terremoto. 

E il ritrovarsi assieme in un abbraccio fraterno e solidale,  IN FAMIGLIA, perché questo siamo, è stato più che mai un momento in un certo senso magico:  intorno a quella tomba di vecchio marmo corroso che quest'anno gli amici di Arcigay Consoli dell'Aquila hanno sfregato e lavato fino a farla diventare candida, si sono radunate persone provenienti da due continenti e da tante diverse esperienze e opinioni, tutte però accomunate dall'affetto per quest'uomo coraggioso, geniale e colto, parco e modesto nella sua grandezza, che lasciando la sua patria e tutto ciò che aveva costruito attraverso l'Europa è venuto a morire a L'Aquila, solo,  esclusi pochissimi amici.

 Ed è per ciascuno di noi vecchi attivisti sempre una stupenda occasione per vedere amici che non si vedono quasi mai a causa delle distanze, con la gioia e l'orgoglio di vedere che tanti giovani, aquilani e non solo, si appassionano alla storia umana e alla vicenda politica di Ulrichs e raccolgono il testimone dei tanti amici che non ci sono più, per avanzare sulla strada dell'uguaglianza.

Quest'anno abbiamo avuto anche la sorpresa di  una troupe di simpaticissimi statunitensi, chi veniva da New York, chi da Chicago e chi dal New England, con amici comuni tra Italia e America, che stavano raccogliendo materiali sui luoghi di Ulrichs per un film su di lui. 

La nostra cerimonia, con discorsi e torta di compleanno Enrichetta, specialmente inventata per il Nonno, i brindisi tutti intorno alla sua tomba coperta di fiori, regali bandiere e quest'anno la  nuova bandiera ARCOBALENOLIBERO  della Fondazione Massimo Consoli, sono state per queste persone una vera e divertente sorpresa, che hanno filmato e ripreso con grande e divertita attenzione. E poi la nostra abitudine di concludere la cerimonia pranzando tutti assieme con le leccornie di Riccardo, sopraffino cuoco che ogni anno partecipa alla cerimonia deliziandoci con le sue creazioni culinarie, li ha davvero conquistati definitivamente.

Una bella giornata, anche per la notizia che l'iter per il restauro della tomba sta per essere avviato e non appena sarà terminato sarà occasione per festeggiare ancora.
Ci siamo salutati dandoci comunque appuntamento per il prossimo compleanno, il 191°, in cui  il 28 agosto 2016 sarà di domenica, sempre alle ore 12.00 e ancora davanti al cancello del Cimitero Monumentale. Con chi ci sarà.

24 agosto 2015

Celebriamo l'Ulrichs Day 2015: domenica 30 agosto, alle ore 12.00,

 Car** tutt**,

anche quest'anno il 30 agosto celebreremo a L'Aquila il compleanno di Karl Einrich Ulrichs com'è ormai una tradizione più che trentennale di alcuni attivisti per i diritti Lgbt.
Anche quest'anno vogliano ricordare con affetto familiare, anzi filiale, questo valoroso Eroe gay della civiltà umana, e il suo avventuroso comingout nel giorno del suo 43° compleanno, quando rivendicò eroicamente e orgogliosamente la propria "identità di genere" come Urning (uranista o urningo), davanti ai 500 membri dell'Associazione dei Giuristi Tedeschi riuniti a Monaco, mentre denunciava i pericoli legati al  Paragrafo 175 (in vigore dal 1871), quello che poi sarebbe servito ai nazisti per deportare e torturare i gay e rimasto in vigore in Germania ancora fino al 1994, per perseguitare con sanzioni, carcere e persino la morte chi fosse accusato d'amore omosessuale. 

Con chi vorrà esserci rinnoveremo l'omaggio all'intellettuale e all'uomo coraggioso, morto in esilio a L'Aquila, con una semplice cerimonia di saluto e ricordo, nel 190° anniversario della nascita, e come ogni anno, da quando fortunosamente Massimo Consoli, sulle tracce fornite da Paul Nash, riuscì a individuare la semplice pietra sotto cui riposano i suoi resti,  sarà una festa che vuole  far conoscere ai gay giovani e meno giovani quel patrimonio che Ulrichs ha affermato spettare loro di diritto.

Saremo domenica 30 agosto, alle ore 12.00, davanti al cancello del Cimitero Monumentale de L'Aquila, e se vorrete, come si fa per i compleanni, portate un vostro piccolo dono.

*
E oltre ad onorare la memoria di questo coraggioso, questa festa sarà perché la gente gay prenda coscienza del fatto che i diritti gay sono stati conquistati così faticosamente, iniziando da una sola voce solitaria, che apparentemente gridava nel deserto. 

Ora le persone gay hanno una ricca tradizione di tali voci, e tutto è cominciato con Ulrichs.
Pensateci e festeggiate !


Chi è  
stato Karl Heinrich Ulrichs: il CapoBranco
Perché celebrarlo:
 è colui che ha assestato il colpo iniziale all' Idra dell' Omofobia
Il viaggio a L'Aquila, Italia: L'Aquila vale il viaggio
 
Libro del ricordo 2000: il 175° Anniversario - Giubileo di Ulrichs 

Leggi tutto su di Lui :
 'Scritti Gay di Ulrichs  in inglese
Guardate qua
 : a L'Aquila, Monaco di Baviera, e Los Angeles
Che succede?
 Calendario degli Eventi
E tutto il resto che avreste voluto sapere
 : Ulrichsiana
Sug
gerimenti per il Compleanno : Esercitate la vostra immaginazione
Tomba di Ulrichs: non potete andare a L'Aquila? Mettete dei fiori sulla sua tomba "virtuale"!
Centro Studi Ulrichs
:  Italia sociale
L'Aquila: Mappa con Cimitero Monumentale
 
Cimitero: mappa del percorso per la Tomba di Ulrichs
 

E inoltre un video prodotto da Paul J. Nash e  pubblicato su YouTube da Michel Lombardi-Nash dopo la morte del suo compagno.
Gay Pioneer Karl Heinrich Ulrichs di Paul J.Nash  (https://youtu.be/voh0zYZ-IjI)

L'appuntamento è per tutt**  domenica 30 agosto, alle ore 12.00, davanti al cancello del Cimitero Monumentale de L'Aquila.

Alba Montori
Fondazione Luciano Massimo Consoli

Karl Heinrich Ulrichs (1825-1895).

19 agosto 2015

Siete invitati a cambiare la vita in Uganda

Car** tutt**,
ricevo questo bel messaggio da Jessica Stern, Direttore Esecutivo dell'International Gay & Lesbian Human Rights Commission.
Mi ha riempito di gioia e ve lo rilancio perché vogliate sostenere l'azione di Kasha Jacqueline, proprio quella piccola Kasha che ha partecipato a Roma assieme a Fondazione Consoli e Certi Diritti al suo primo GayPride, con le ali arcobaleno che le ha donato Danilo.

La piccola Kasha che quando Kato Kisule è stato ammazzato perché attivista gay ha raccolto il testimone, malgrado la sua paura e ha continuato, sta coltivando la lotta per il diritto all'esistenza e al rispetto dei gay del suo Paese, l'Uganda.
Ecco cosa sta facendo, con le parole di Jessica Stern, e come ci chiede di sostenere la sua lotta che è la nostra.

"Siamo lieti di annunciare che 75 persone hanno già aderito alla nostra campagna di crowdfunding per Bombastic Magazine, una pubblicazione LGBTI in Uganda!
 In un paese dove il governo promuove la persecuzione delle persone LGBTI, una rivista senza paura sta diffondendo la verità sulla questione LGBTI.

Abbiamo voluto fare in modo che tutt** possiate vedere il nostro video che tratta di come questa rivista può cambiare la vita.

Per Kasha Jacqueline (uno dei fondatori del movimento LGBTI in Uganda, come ha recentemente raccontato su TIME Magazine), la difesa e le proteste non sono sufficienti. Capisce che cambiando i cuori e le menti degli ugandesi "normali" è il passo più importante  per scatenare un reale cambiamento.

ecco un video in cui Kasha spiega il perché di Bombastic


Quando la sua squadra ha stampato e distribuito 20.000 copie della prima edizione di Bombastic, sono rimasti sbalorditi dai risultati. Pubblicizzata dai media ugandesi, ha raggiunto un livello di diffusione capillare, dal governo e membri connessi, ai gruppi della comunità LGBTI fino allora isolati  . 

Oggi, Kasha e il suo team contano sul vostro aiuto per stampare una seconda edizione più grande e migliore. 

Partecipate e condividete questa campagna Indiegogo a: iglhrc.org/bombastic 

Grazie per il vostro continuo sostegno e il coinvolgimento nelle questioni LGBTI internazionali! 
Se puoi dona o condividi questa campagna con i tuoi contatti, Kasha e il suo team ve ne saranno profondamente riconoscente. 





15 agosto 2015

"CAMMINO DEI DIRITTI - tanti passi per l'uguaglianza" parte il 15 agosto da Torino

15 agosto 2015    Torino, piazza Carignano

ore 9:00 cerimonia

ore 10:00 si parte! 

Da Torino a Roma, a piedi, 

per chiedere diritti per le coppie di fatto.

Arrivo a Roma previsto:  20 settembre 2015

 

14 settembre 2011: Rossana Podestà, compagna per trent’anni dell’alpinista esploratore Walter Bonatti, viene allontanata dalla rianimazione di un ospedale romano (“tanto lei non è la moglie”).

24 maggio 2014: un mio caro amico muore di cancro. Il compagno di una vita non può autorizzare l’espianto delle cornee perché “non è un parente”, con grave danno per la collettività.

Questi sono solo due tra i numerosi episodi di ingiustizia sociale che continuano a succedere nel nostro Paese, che non vuole dare tutele alle coppie di fatto, spesso invocando la priorità, quando non l’esclusiva nelle scelte, alla sola famiglia tradizionale. 

Dal Dopoguerra ad oggi, tutti i Governi che si sono succeduti hanno colpevolmente ignorato i diritti di milioni di persone.

Questo Cammino dei Diritti vuole sensibilizzare l’Opinione Pubblica e chiedere al Governo Italiano:

  • una legge che garantisca alle coppie di fatto di qualsiasi orientamento sessuale, diritti equiparabili a quelli delle coppie sposate (possibilità di stare accanto al proprio compagno in ospedale, reversibilità della pensione, ecc.)
  • una legge che garantisca alle coppie dello stesso sesso che lo desiderano, di potersi sposare civilmente
Negli altri Paesi europei dove queste leggi già esistono, la famiglia tradizionale non ha subito contraccolpi di alcun tipo e tutto procede come prima, con una sola differenza: è stato posto rimedio a una grave ingiustizia e finalmente tutti i cittadini sono garantiti allo stesso modo.

Piero Spina

Presidente del Comitato promotore del Cammino dei Diritti

 

 

Il Cammino dei Diritti è totalmente autofinanziato

Per sapere come fare a contribuire clicca il link qui sopra

30 luglio 2015

Notizie sorprendenti dall'Arcigay Makwan di Messina !

Come Fondazione Massimo Consoli, oltre che a livello personale, ho seguito  con grande affetto, spesso direttamente assieme a Claudio, il nascere e crescere dell'associazione Arcigay Makwan di Messina, cercando di fornire quel poco di supporto che potevamo come associazione, con la nostra esperienza politica di mezzo secolo ma soprattutto nel costruire sinergie e nel promuovere la memoria della comunità LGBTI.

 Il lavoro assiduo e disinteressato di un manipolo di amic** animati da una grandissima volontà di incidere nel corpo sociale della città, con lo scopo dichiarato di eliminare discriminazioni e fobie contro gli/le omosessuali, si è dipanato principalmente attraverso la promozione di un processo di crescita culturale a 360 gradi che riuscisse ad arricchire di tolleranza e solidarietà non solo la città, ma anche i territori dell'intera provincia.
Questa generosa attività ha portato Messina ad diventare a tutti gli effetti una "città/provincia pilota" rispetto alla promozione e realizzazione di progetti molto importanti non solo per la comunità LGBTI siciliana, ma per tutti i cittadini, e in grado di fornire anche un esempio pratico e replicabile in altre realtà dell'isola siciliana e dell'Italia intera.

Questo di cui mi vien data comunicazione oggi è non solo la realizzazione di una opportunità lungamente sognata, ma anche una nuova bellissima sfida per Arcigay Makwan.

Ecco qua:

Comune di Messina
Albo Pretorio
  • DELIBERA DI GIUNTA N.530 DEL 28/07/2015.. CONCESSIONE IN COMODATO D'USO GRATUITO ALL'ASSOCIAZIONE ARCIGAY MAKWAN DI DUE BENI CONFISCATI ALLA MAFIA, DI CUI UNO SITO NEL VILLAGGIO MILI MARINA(VALLONE DEI MEDICI) E L'ALTRO SITO NEL VILLAGGIO ACQUALADRONI (CONDOMINIO LE TERRAZZE) PER PRONTO SOCCORSO SOCIALE - AUTORIZZAZIONE AL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO PATRIMONIO DEMANIO ESPROPRIAZIONI A STIPULARE ATTO DI CONCESSIONE
    • Registro: 2015/6492
    • Tipologia: DELIBERE DI GIUNTA
    • In pubblicazione dal 29/07/2015 al 13/08/2015
    • Ente proponente: DEMANIO PATRIMONIO ESPROPRIAZIONI - (ns.Prot. 2015/166343 del 09/07/2015)
    • Allegati:
      Documento Originale - img673.pdf - 379,92 Kb
      DELIBERA N.530 - 530.pdf - 897,24 Kb 
Ne sono felice per Arcigay Makwan, a cominciare dal suo "presidente-operaio" Rosario Duca, che si è guadagnata "sul campo" questo attestato di stima da parte della Municipalità di Messina.

E adesso, amic**, avanti con i progetti !!!
 E per chi vuole aiutare Arcigay Makwan  nel suo lavoro dalla parte dell'amore  ecco qua come contattare l'associazione: