18 aprile 2014

L'ENIGMA DELL'AMORE dal 13 al 18 maggio p.v. al teatro Piccolo Eliseo in via Nazionale a Roma

L'Associazione Fondazione LUCIANO MASSIMO CONSOLI  è lieta ed orgogliosa di ricordare a tutt** gli amic** che si avvicina la settimana in cui sarà in scena lo spettacolo L'ENIGMA DELL'AMORE che gode del nostro patrocinio.

 Invitiamo tutt** a  non perdere questo evento, riservando per tempo online o presso il botteghino del teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi 

Grazie

Alba Montori
segretaria dell'Associazione Fondazione Luciano Massimo Consoli



L'ENIGMA DELL'AMORE
in memoria di Karl Heinrich Ulrichs

di Fabio Grossi Saverio Aversa

con
FABIO PASQUINI
FRANCESCO MACCARINELLI

regia    Fabio Grossi
scene   Cristiano Paliotto
luci     Umile Vaineri
video   Mimmo Verdesca
coreografie    Gabriele Cantando Pascali

produzione FUXIA Contesti d'Immagine srl
in collaborazione con Teatro Eliseo

alt

Questo atto unico teatrale vuole rendere omaggio e ricordare, per la prima volta in Italia su un palcoscenico, uno studioso coraggioso che, in un'epoca lontana, dedicò la sua vita e le sue energie alla sconfitta dei pregiudizi e delle persecuzioni verso i differenti in genere e le persone omosessuali in particolare. 

Urlichs affermava: "L'oppresso e il maltrattato non riconoscono alcun diritto di oppressione per pura forza, né un diritto di maltrattamento. Quindi la nostra posizione è ovunque dalla parte dell'oppresso e del maltrattato, che si chiami polacco, hannoveriano, ebreo, cattolico o che sia una creatura innocente considerata 'spregevole' dalla gente perché è talmente immorale da essere nata al di fuori del vincolo coniugale, così come noi eravamo talmente immorali da essere nati con una natura urninga..." 

Prendendo ispirazione dal Simposio di Platone dove Venere Urania è la dea degli amori omosessuali, con lo pseudonimo di Numa Numantis, scrive L'enigma dell'amore fra maschi e propone le definizioni urning (gay), urnind (lesbica), dioning (bisessuale) e zitte (ermafrodito). 

Subito dopo comincia a scrivere con il proprio nome e fa il primo coming out della storia pubblicando una dichiarazione a favore di un uomo arrestato per atti omosessuali.

PROMO di  "L'enigma dell'amore"

INFO & PRENOTAZIONI:
TEATRO ELISEO via Nazionale, 183 00184 Roma 
Tel.(centralino) 06 488 721 
Tel.(botteghino) 06 4882114 - 06 48872222 
email - info@teatroeliseo.it

Orari recite: 
ore 20.45
domenica ore 17.00

durata spettacolo: 60'


09 aprile 2014

9 Aprile GAYDAY

9 Aprile

1424: Bernardino da Siena comincia la sua tournée fiorentina con una tre giorni di sermoni ferocissimi contro la sodomia.

1821: Charles Baudelaire, scrittore (I fiori del male), nasce a Parigi. Morirà il 31 agosto 1867.

1860: Nasce a Wolverhampton, nello Staffordshire inglese, Ellen Thorneycroft Felkin, che scrisse le avventure di un'adolescente lesbica (The Story of May MacLane, 1902) e due romanzi sullo stesso argomento (My Friend Annabel Lee, 1903; I, Mary MacLane, 1917).

1968: A Roma nasce Massimiliano Disposti, leader del gruppo glbt di Prospettiva Socialista, poi diventato Circolo Stonewall (il 1 dicembre 1989).

1870: A Simbirsk nasce Vladimir Ilyich Ulyanov, che fonderà il bolscevismo sovietico con il nome di Lenin (Morirà il 21 gennaio 1924). Nel 1997 il periodico Ruski Poriadok ha pubblicato 11 lettere scambiate con Zinovev dove, tra l'altro, si legge: "Tu non immagini quanto sia triste e come mi manchino la tua compagnia e le tue carezze". E dove si giustifica di averlo fatto "solo una volta" con Trotsky!

1935: Nasce Gianni Chilanti, tra i primi militanti italiani, fondatore del Fuori! romano insieme a Bruno Fiorentino.

1948: Nasce la cantante cult Patty Pravo. Nel 2004 se ne uscirà con delle battute infelici non proprio filo-gay...

1974: L'American Psychological Association vota la rimozione dell'omosessualità dall'elenco delle malattie mentali.

INOLTRE:
https://www.facebook.com/marcusprometheus/posts/10202705365549288


04 aprile 2014

Statement of the Lesbian, Bisexual, and Trans* Caucus and Allies At 58th Session of the United Nations Commission on the Status of Women

Promuovere l'inclusione LBT presso la Commissione sulla condizione delle donne

SOGI nel 2015: 'Bringing it' a CSW

Amici,

Come difensori per le questioni che alcuni ritengono "controverse", non ci aspettiamo cambiamenti prossimi facili o veloci. Così questo mese, al raduno annuale delle Nazioni Unite sui diritti delle donne, la Commissione sullo Status delle Donne (CSW), sapevamo che eravamo di fronte a una dura battaglia per il riconoscimento delle donne  lesbiche,  bisessuali e transgender.

E l'abbiamo fatta!

Quest'anno, la CSW si è concentrata sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (OSM) -8 obiettivi che comprendono l'educazione universale, l'accesso sanità, la parità di genere, la povertà e le questioni di totale eradicazione che sono di fondamentale importanza per le nostre comunità.

Nella nostra esperienza, la discriminazione basata sull'orientamento sessuale o sull'identità di genere spesso si perde in problemi più generali sullo sviluppo economico. Per rimediare a questa situazione, abbiamo organizzato due pannels pubblici di enorme successo per evidenziare come la violenza e la discriminazione contro le comunità LGBT ostacola il progresso in Asia, America Latina e nei Caraibi. ( Guarda i video del pannello qui ).

Sappiamo anche per esperienza che gli attivisti che lavorano per i diritti LGBT hanno bisogno di spazi sicuri per imparare e progettare insieme in anticipo e durante questi grandi incontri con i governi. Nel IGLHRC, abbiamo avuto in prestito il nostro spazio come un servizio fondamentale da poter offrire alla nostra comunità. Durante le riunioni CSW a IGLHRC, eravamo eccitati e umiliati dalla resilienza e  dalle intuizioni dei nostri partner in tutto il mondo.

Più che altro sappiamo per esperienza che i governi cercheranno di utilizzare questo tipo di forum per scambiare i nostri diritti a distanza. Quest'anno non ha fatto eccezione. Ma quest'anno,  a voce alta e con orgoglio abbiamo detto, NO ! IGLHRC ha aderito con 61 organizzazioni presenti al CSW per esprimere la nostra indignazione e per richiamare i governi a riconoscere le nostre esperienze e diritti.

Questo invito ad agire è il nostro manifesto per una ONU migliore.
 Come pensate di utilizzarlo per organizzare  il cambiamento per la vostra comunità  ?

Con calore e solidarietà,
Jessica Stern
Direttore esecutivo

PS Le foto in alto sono di pochi attivisti del LBT Caucus che hanno rappresentato i nostri problemi fino a tarda notte nei negoziati CSW Venerdì scorso, quando la sicurezza dell'Onu ha visto uno degli attivisti che indossava la camicia, e lei è stato buttato fuori! Nonostante questo ostacolo, continueremo a stare forte!

02 aprile 2014

CRESCERE IN FAMIGLIE CON GENITORI GAY E LESBICHE - 9-10 Aprile 2014

Giornata del 09 APRILE
Aula Magna della Facoltà (Via dei Marsi, 78)
ISCRIZIONE OBBLIGATORIA al sito www.lovemakesafamily.it

ore 9.00 - 9.30 Apertura del Convegno e distribuzione del materiale informativo.

ore 9.30 - 10.00 Saluto del Preside della Facoltà di Medicina e Psicologia, Prof. Cristiano Violani e del Direttore del Dip. di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione, Prof. Emma Baumgartner, della Sapienza Università di Roma. Interverrà la prof.ssa Tiziana Catarci, Professore Ordinario di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni, Delegato del Rettore per l’area Infosapienza e Prorettore per le Infrastrutture e le Tecnologie.

ore 10.00 - 10.20 La famiglia inconcepibile.
Vittorio Lingiardi (Prof. Ordinario di Psicologia Dinamica, Sapienza Università di Roma).

ore 10.20 - 10.40 Lo sviluppo del bambino che cresce nelle famiglie omogenitoriali. 
Relatore: Anna Maria Speranza (Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica della Sapienza Università di Roma).

ore 10.40 - 11.00 La segregazione di genere nei bambini.
Relatore: Prof. Emma Baumgartner e Anna Silvia Bombi (Prof. Ordinario di Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione, Sapienza Università di Roma).

ore 11.00 - 11.20 coffe-break

ore 11.20 - 12.00 Esperienze negative e positive a confronto.
La voce a “Famiglie Arcobaleno”, Associazione di genitori gay e lesbiche.
Relatore: Giuseppina La Delfa (Presidente di Famiglie Arcobaleno).

ore 12.00 - 12.20 Fils de ... Trente portraits de fils et de filles de parents homosexuels (Figlio di . . . Trenta ritratti di figli di genitori omosessuali).
Relatore: Taina Tervonen (giornalista e scrittrice).

ore 12.20 - 12.40 Genitorialità come diritto fondamentali del cittadino.
Relatore: Susanna Lollini. Avvocata, si occupa principalmente di questioni civili e diritto di famiglia. Fa parte del Gruppo Legale dell’Associazione Famiglie Arcobaleno.

ore 12.40 - 13.00 La voce alle Educatrici dei nidi. I bambini che crescono nelle famiglie omogenitoriali vanno a scuola.
Interverranno le educatrici di Roma Capitale e Guido Laj, Assessore alle Politiche Sociali del 2° Municipio.

ore 13.00 - 14.00 pausa pranzo

ore 14.00 - 14.20 Cosa pensano i giovani adulti della genitorialità delle persone gay e lesbiche e dello sviluppo dei bambini.
Relatore: Salvatore D’Amore (Università di Liegi, Belgio) e Silvia Mazzoni (Sapienza Università di Roma).

ore 14.20 - 14.40 Filiazione e parentele omosessuali: pratiche, retoriche e poetiche dell'omogenitorialità.
Relatore: Rosa Parisi (Ricercatore di Antropologia Culturale e Sociale, Dip. di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Foggia).

ore 14.40 - 15.00 Genitori Rainbow: da esperienze etero a consapevolezze LGBTQ, (autenticità tra) cambiamenti, difficoltà e conquiste.
Relatore: Cecilia d'Avos (Co-Presidente e Co-Fondatrice di Rete Genitori Rainbow).

ore 15.00 - 15.20 Le esperienze dei genitori che hanno figli gay e lesbiche. La parola all’AGEDO, l’Associazione Genitori di ragazzi Omosessuali.
Relatore: Ettore Ciano (Presidente dell’Agedo-Roma).

ore 15.20 - 15.40 Diritti fondamentali del cittadino e dei minori. Intervento da parte di Amnesty International relativamente ai suoi progetti nelle scuole.
Relatore: Chiara Pacifici, rappresentante di Amnesty International.

ore 15.40 - 16.10 Dibattito con il pubblico. Modera Roberto Baiocco responsabile del Servizio “6 come sei” .
CRESCERE IN FAMIGLIE CON GENITORI GAY E LESBICHE
9-10 Aprile 2014
Aula Magna
Facoltà di Medicina e Psicologia
Sapienza Università di Roma
seicomesei@uniroma1.it

28 marzo 2014

Ma cosa hanno combinato a Torino ? ce lo spiega Certi Diritti

LogoCD


Ciao tutt**,
questa settimana l’Associazione Radicale Certi Diritti ha denunciato l’incomprensibile gesto di Fassino che ha deciso di togliere dal sito del Comune di Torino alcune schede didattiche sul tema della lotta contro l’omofobia e la transfobia .

Ieri il Comune di Torino ha ripubblicato le schede rimosse.

il 24 marzo, il Segretario della nostra Associazione Yuri Guaiana, ha reso note le preoccupazioni di Certi Diritti sul grave ritardo del Governo Renzi per le assegnazioni delle deleghe alle pari opportunità, tossicodipendenze, famiglia e immigrazione.

Sul fronte della prostituzione, l’Associazione Radicale Certi Diritti e il Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute, sono stati ascoltati in regione Lombardia in merito al referendum di iniziativa regionale contro la Legge Merlin : per noi una giusta regolamentazione non può passare attraverso quel quesito!

Per concludere, abbiamo appreso con piacere dall’Associazione GlobeMae che la Farnesina ha rilasciato lo scorso 19 febbraio il primo passaporto diplomatico al partner omosessuale di un diplomatico italiano .  Adesso tocca al ministro Mogherini proseguire l’opera meritoria del suo predecessore, Emma Bonino, non solo rimuovendo le rimanenti discriminazioni basate sull’orientamento sessuale, ma anche prendendo posizione contro le sempre più frequenti situazioni di emergenza per le persone LGBTI nel mondo.

Hai notato cosa c’è di nuovo? Ricco, aggiornato e libero dalla sessuofobia: vi presentiamo il nuovo sito dell'Associazione Radicale Certi Diritti! www.certidiritti.org

Ti ricordiamo che tutto il nostro lavoro è volontario e solo dal canale dell’autofinanziamento possiamo avere le risorse economiche e l'aiuto per promuovere ulteriori iniziative.
 Sostienici    www.certidiritti.org/donazioni/

E tu, hai rinnovato la tua iscrizione all’Associazione Radicale Certi Diritti?
Ripartiamo dall'Europa nell'anno delle elezioni per il rinnovo del Parlamento: "STATE UNITI per l'Uguaglianza" è il motto della tessera 2014 della nostra Associazione.

Seguici anche su  Facebook | Youtube | Twitter

Aggiungi newsletter@certidiritti.it alla tua rubrica
per ricevere regolarmente le nostre newsletter nella posta in arrivo