24 aprile 2008

UN MERCOLEDI' DA LEONI

Associazioni lgbtq (con delegazioni anche da Napoli e Firenze), associazioni femministe e antifasciste si sono riunite oggi pomeriggio [mercoledì 23/04 ndr] nella sede del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli di Roma per reagire all’atto intimidatorio perpetrato lo scorso giovedì 17 aprile ai danni della storica associazione romana.

Un incontro per parlare e valutare insieme la consistenza del preoccupante rigurgito omofobico che attraversa la nostra Italia che si crede democratica e che sembra essere avvalorato dalla vittoria delle destre alle ultime elezioni politiche.

Tra le tante, un’accorata testimonianza di fratellanza portata in assemblea dall’ANPI, Associazione Nazionale Partigiani Italiani.

L’incontro ha assunto dunque un’importanza particolare alla luce della prossima manifestazione del 25 aprile, Festa della Liberazione, la più importante manifestazione nazionale antifascista con il corteo dell’Anpi (che parte da Porta San Paolo) e del prossimo ballottaggio per il Comune e la Provincia di Roma.

“Noi tutti auspichiamo che questo sia solo l’inizio di un nuovo percorso di condivisione, in vista del Gay Pride di Roma del 7 Giugno ed in generale di una mobilitazione della società, un percorso che coinvolga non solo le associazioni ma anche singoli gay, lesbiche e trans che oggi sono intervenuti e hanno espresso una ferma e precisa volontà di partecipare” - questo il commento della Presidente del Circolo Mario Mieli, Rossana Praitano.

Alla riunione hanno partecipato anche Andrea Sarubbi, deputato del Partito democratico, Patrizia Sentinelli di Rifondazione Comunista e vice Ministro degli Esteri dell’ultimo governo Prodi, Massimiliano Smeriglio di Rifondazione Comunista, Vladimir Luxuria di Rifondazione Comunista, Gianluca Peciola, candidato Consigliere Provincia di Roma.

Circolo di Cultura Omosessuale ‘Mario Mieli’
segreteria politica - Andrea Berardicurti - [348/7708437]
ufficio Stampa - Francesco Paolo Del Re - [320/0823405]

Nessun commento: