10 marzo 2008

ELEZIONI: Marco Pannella e i socialisti

Pannella: i generosi compagni Socialisti non usino più la misera propaganda elettorale della proposta a Pannella (e Silvio Viale) di candidarsi con loro

Roma, 10 marzo 2008

. Dichiarazione di Marco Pannella

Ho reso pubblico io, il nostro incontro di ieri sera con Enrico Boselli. Raccogliendo gli inviti generosi e socialisti fattimi ogni tanto via stampa e televisione ad accettare di presentarmi, ci siamo incontrati e gli ho detto: "Io, Silvio Viale - al quale pubblicamente e generosamente continui a fare la stessa profferta - e Sergio D'Elia, siamo stati effettivamente respinti dal Partito Democratico. Siamo quindi radicali e radicali. liberi, nessuno avendoci tolto né come cittadini, né come radicali, l'elettorato passivo e i diritti civili. Quindi siamo qui. Tu non farai, e non lo farà una nostra eventuale possibile Lista, il 4%. Se davvero tu sei pronto a una nuova alleanza elettorale fra radicali e socialisti, con i radicali suddetti e altri nella loro stessa posizione, si tratta ora di verificare questa possibilità.

Il tempo stringe, la discrezione è d'obbligo, quindi riflettete rapidamente sul quoziente di candidati (e di eletti :-)) che i socialisti in tal caso ritengono di dover assegnare alla componente radicale, sotto il loro simbolo e con te candidato alla Presidenza del Consiglio.

A questo punto ho continuato a richiedere che la risposta a questo mio quesito non venisse improvvisata e discussa in quella sede ma ci si risentisse questa mattina di buon ora per conoscere la risposta.

Come prevedevo (anche con dispiacere) sapevo che avrebbero dovuto lungamente discutere se rinunciare alla speculazione elettorale che sarebbe durata fino al 13 aprile su loro, buoni e generosi compagni, pronti a riaccogliere Pannella, Viale (così come Mastella).

Poiché i "tempi tecnici" stavano quasi scadendo e continuavano a non manifestarsi, ho raccontato l'intera vicenda a Radio Radicale.

Ora, fino al 13 aprile, saremo noi a ricordare questo episodio, si rovesciano così le posizioni. E facendo molti auguri ai generosi e lungimiranti compagni socialisti, ex della Rosa nel Pugno, di raggiungere, se possibile il 4% anche se mi pare più probabile che raccoglieranno quello che specie in quest'anno hanno seminato, coinvolgendo nella loro vicenda, purtroppo, anche altri.

Nessun commento: