29 giugno 2008

TEMPO DI PRIDE: A CATANIA, L'ENNESIMA PIAZZA NEGATA

Vi informiamo che la nuova amministrazione comunale di Catania ha negato la Piazza Università dove, da sempre, si è concluso il corteo e allestito il palco per gli interventi. E’ la prima volta che viene adottato un simile provvedimento di natura chiaramente omofoba e fortemente ideologizzato. Al posto della Piazza Università, il Sindaco Stancanelli (AN) vorrebbe dare la Piazza Dante, difficilmente raggiungibile sia dai carri sia dalle persone partecipanti al corteo, atteso che per giungervi occorrerebbe percorrere una strada in forte pendenza tutta in salita, e considerato, inoltre, che detta piazza trovasi nel centro di un quartiere ad altissima densità di ultras nettamente omofobi.

Il Comitato Catania Pride (Arcigay, Openmind e Gruppo Pegaso) nel prendere atto di tale vergognoso atteggiamento, si incontrerà Lunedì prossimo 30 giugno al Comune con i responsabili dell’amministrazione ai quali farà presente di ritenere tale decisione una provocazione alla quale non cederà minimamente. Renderemo, altresì, noto che il corteo non si fermerà davanti ad alcun ostacolo e giungerà, COMUNQUE, a Piazza Università, assumendosi, pertanto, il Comune la chiara responsabilità di ogni eventuale accaduto.

NOI NON CI FERMEREMO NE’ CI FERMERANNO.

Ci rivolgiamo a tutta la comunità lgbt e non solo, per una partecipazione la più ampia e sentita possibile. E’ in gioco la ns. stessa esistenza per la quale Vi chiamiamo a mobilitarvi massicciamente.

IL COMITATO CATANIA PRIDE 2008

Nessun commento: