4 marzo 2010

PRIMAVERA DI UNA NUOVA ERA

Domenica 21 marzo, primo giorno di primavera, il Comitato “Sì, lo voglio” da appuntamento a tutte le cittadine ed i cittadini che credono nei diritti civili a Piazza SS. Apostoli alle ore 17:30, in occasione della storica sentenza della Corte Costituzionale in merito alla legittimità dei matrimoni fra persone dello stesso sesso che ci sarà di lì a pochi giorni.

Siamo alla vigilia di una nuova era per i diritti civili dei gay e delle lesbiche di questo paese, fra gli ultimi in Europa ad affrontare questa importante questione.

Il 23 marzo la Corte Costituzionale si pronuncerà in merito a due dei quattro ricorsi presentati ai tribunali di Trento, Venezia e Firenze da coppie di persone dello stesso sesso in opposizione ai comuni di residenza che hanno impedito loro di sposarsi civilmente, iniziativa presa nell’ambito della campagna di “Affermazione Civile” promossa dall’Associazione Radicale Certi Diritti in collaborazione con gli avvocati della Rete Lenford, che ha visto fino ad oggi oltre trenta coppie gay e lesbiche presentarsi dai messi comunali per chiedere una licenza di matrimonio.

Il Comitato “Sì, lo voglio”, che supporta e coordina tutte le iniziative in merito, vuole ricordare a tutti che il matrimonio civile fra persone dello stesso sesso non è vietato da nessuna disposizione del Codice Civile e risponde al principio della “pari dignità sociale”delle cittadine e dei cittadini, attestato dall'articolo 3 della Costituzione, nonché ai principi dell’articolo 29 che in nessun caso parla di maschio e femmina, ma solo di “società naturale fondata sul matrimonio”, a sua volta “ordinato sull’uguaglianza morale e giuridica dei coniugi”.

Domenica 21 marzo abbiamo deciso di scendere in piazza per dare il benvenuto a questa sentenza che, comunque vada, sarà un fatto epocale per un paese in cui solo fino a poco tempo fa sarebbe stato impensabile anche solo pensare al matrimonio fra persone dello stesso sesso.

Domenica 21 marzo è anche l’inizio della primavera, il giorno in cui si festeggia l’uscita dai rigori invernali e si accoglie la luce che prende il sopravvento sul buio.

“PRIMAVERA DI UNA NUOVA ERA” è il titolo che abbiamo scelto per la nostra manifestazione, per sancire l’inizio di una fase nuova per i diritti civili delle cittadine e i cittadini di questo paese, indipendentemente dal loro orientamento sessuale.

Vogliamo infatti sfruttare questa occasione per discutere pubblicamente, con tutta la cittadinanza, in merito al contenuto dei ricorsi, anche grazie alla presenza delle coppie che li hanno presentati, ed approfondire il tema del matrimonio fra persone dello stesso per informare, informarsi e condividere insieme sogni, speranze e conoscenza.
Oltre ad interventi di esperti e di personalità coinvolte sul tema, tutti i presenti potranno esprimersi ed esporre le proprie opinioni dibattendole pubblicamente.

A chi interviene chiediamo soltanto di portare, oltre alle bandiere rainbow, a quelle delle associazioni e delle forze politiche, una fiaccola, un fiore o un bouquet di fiori bianchi, con allegato un biglietto nel quale esprimere un desiderio, un sogno rispetto al matrimonio civile per le persone dello stesso sesso; al termine dell'iniziativa, a titolo puramente personale, chi vorrà potrà andare a posare il proprio fiore o il proprio bouquet, insieme al biglietto, davanti alla vicina sede della Consulta, in Piazza del Quirinale 41.

Appuntamento quindi domenica 21 marzo alle ore 17:00 a Piazza SS. Apostoli, da dove finalmente contiamo di far partire questa NUOVA ERA.

Comitato “Sì, lo voglio”

Nessun commento: