9 gennaio 2012

PER SOSTENERE LA SOTTOSCRIZIONE EUROPEA SULLA GAY PETITION

Siamo disposti, da cittadini Europei, a raccogliere almeno1.000.000 di firme per legalizzare il matrimonio gay in tutta l'Unione Europea?

ExpoGays.com sta raccogliendo firme al fine di presentare all'Unione Europea un'Iniziativa dei Cittadini che metta fine alla discriminazione dell'orientamento sessuale al momento di formare una famiglia (matrimonio). Se siete cittadino dell'Unione Europea contribuite con il vostro appoggio all'iniziativa. È molto semplice, solo dovrete solo aderire all'elenco dei sostenitori che segue utilizzando il link.

Twitter
Desidero sostenere la petizione


Un'iniziativa dei cittadini per ottenere
tutti gli stessi diritti.

La Commissione Europea ha approvato lo scorso 16 febbraio del 2011 il Regolamento (UE) nº211/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio, sull' iniziativa popolare (DOUEL 11 marzo 2011) per la quale un gruppo di cittadini comunitari potranno presentare direttamente alla Commissione Europea una richiesta per modificare la legislazione comunitaria presentando un milione di firme di cittadini dell'UE al Parlamento Europeo, .

Per questo motivo, ExpoGays.com si propone di ottenere il matrimonio alla pari per tutte le coppie dell'Europa. Il matrimonio omosessuale è legalizzato solamente in Svezia, Spagna, Portogallo, Belgio ed i Paesi Bassi, questi sono solo cinque dei ventisette stati; e l'unione civile, nei precedenti più Danimarca, Finlandia, Regno Unito, Germania, Belgio, la Repubblica Ceca, Slovenia, Francia, Lussemburgo ed Austria, con Ungheria nel regime della coabitazione senza registrazione, questi sono solo quattordici (più due) di un totale di ventisette.

Su che cosa ci stiamo basando?

L'Unione Europea ha all'interno dei suoi obiettivi basilari, quello di fornire a tutti i paesi che lo compongono una protezione universale dei diritti umani. Così è stabilito nel Preambolo della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea: "Cosciente del relativo patrimonio spirituale e morale, l'Unione è fondata sui valori indivisibili ed universali della dignità umana, della libertà, dell'uguaglianza e della solidarietà ed è basata sui principi della democrazia e dei diritti degli Stati.

Questa Carta riunisce anche l'uguaglianza di tutti i cittadini europei di fronte alla legge (articolo 20) con la specifica proibizione della discriminazione per motivi sessuale (articolo 21): "Sono proibite tutte le discriminazioni e in particolare quella esercitata a causa di sesso, razza, colore, origine etnica o sociale, caratteristiche genetiche, lingua, religione o convinzioni, opinioni politiche o di qualunque altro tipo, appartenenza a una minoranza nazionale, patrimonio, nascita, disabilità, età o orientamento sessuale."

Per tutto questo, risulta incomprensibile che nel articolo 9 di questo stesso Trattato si permetta la discriminazione nel momento del matrimonio stabilento che questo diritto rimane vincolato "alle leggi nazionali che regolano il suo esercizio" anche se è garantito "il diritto di contrarre matrimonio e il diritto di fondare una famiglia". Nella pratica, questa limitazione permette che ci sia una discriminazione tra i cittadini dell'Unione quando si tratta di accedere a un diritto basilare. L'articolo 52 , impedisce solamente di limitare i diritti quando "rispondono agli obiettivi di interesse generale riconosciuti dall'Unione", cosa che non può essere applicata in questo caso. Per questo motivo vi chiediamo il vostro appoggio per cambiare questa situazione.

Questa iniziativa è promossa da ExpoGays.com (SBR Producciones, S.L.) e sarà presentata attraverso un Comitato di Cittadini dell'Unione, creato con questo fine presso la Commissione per il Regolamento Europeo. Questo Comitato, una volta registrato ed accettata l'Iniziativa Popolare Europea, ti chiederà di confermare la tua firma. Pero', il tuo appoggio ed imprescindibile. Dovrai solamente aggiungere il tuo nome all'elenco nella pagina al link che segue:

Desidero sostenere la petizione

C'è ancora una lunga strada da percorrere fino ad arrivare a 1 milione di firme richiesto dalla Commissione Europea, in modo che la petizione possa essere presentata al Parlamento Europeo.

Ti chiediamo di continuare ad aiutare questa iniziativa tra te e chi ti circonda, a informare tutte le persone che conosci che potrebbero essere interessati o utilizzare i forums sociali per diffondere questa campagna più ampiamente: giornali, contatti facebook, twitter ecc.

Con un piccolo sforzo in più siamo in grado di avviare il cambiamento, facendo in modo che l'Unione Europea possa essere fiera di offrire per tutti i suoi cittadini l'uguaglianza su tutto .

Sono state raccolte 17.971 firme in 237 giorni. Dobbiamo fare molto di più e ci si può riuscire diffondendo questo appello.


17.972 firme in 237 giorni

Nessun commento: