25 novembre 2016

Prima Unione civile a Bagheria.

Assenti il sindaco Patrizio Cinque e la sua amministrazione.

Protesta Piero Montana del "Centro d'arte e cultura gay" di Bagheria, che invita le associazioni glbt palermitane ad unirsi insieme a lui nel chiedere un incontro chiarificatore con il primo cittadino bagherese.


Giovedì 24 novembre si è celebrata a Bagheria la prima unione civile fra due uomini :
Leonardo e Gustavo.
La coppia omosessuale è stata unita con il rito civile nella sala Borremans dal consigliere comunale Marco Maggiore.

Leonardo anni 53 anni, romano e Gustavo, 22 anni, brasiliano, hanno finalmente raggiunto il loro sogno d'amore.

La loro unione civile per Bagheria segna una nuova tappa nella lotta al pregiudizio antigay nonostante l'assenza clamorosa e discutibile del sindaco.
Un lungo applauso è scoppiato alla lettura della formula di rito.
Leonardo e Gustavo si sono quindi scambiati gli anelli.
In particolare sono rimasto colpito dalla giovinezza e dalla bellezza di Gustavo, ma alla coppia, che si è unita civilmente, va tutta la mia simpatia.

Ai due novelli "sposi", Leonardo e Gustavo, faccio tanti auguri per un avvenire sempre felice.

Piero Montana

Centro d'arte e cultura gay.

Visualizzazione di leonardo-e-gustavo.jpg

Agli auguri di Piero Montana aggiungiamo quelli dell'intera Fondazione Consoli !


1 commento:

Salvatore Lopez ha detto...

I miei migliori Auguri per un lungo e felice futuro!